Tag: cantautore

ZANNA




COSIMO “ZANNA” ZANNELLI nasce nel 1977 a Castelfiorentino (FI). Dal 2002 al 2011 è co-autore e chitarrista dei MARLA SINGER, con i quali pubblica due album e suona in vari festival con THE CURE, SIMPLE MINDS, PRODIGY, AUDIOSLAVE, CHEMICAL BROTHERS fra gli altri. Dal 2008 collabora, come chitarrista in tour, con PIERO PELU’, LITFIBA, GIANNI MORANDI, PATTY PRAVO, BIANCA ATZEI. Con I SOCI realizza due ep e comincia il suo percorso di cantautore, arrivando al debutto solista nel 2018.





FEDERICO ORLANDO




FEDERICO ORLANDO è un fisico prestato alla canzone d’autore (o il contrario, punti di vista). Cresciuto a pane e cantautori italiani e americani, suona e scrive da svariati anni, ma solo in tempi recenti si è affacciato per davvero sulla scena musicale; il suo primo singolo, Dopo Di Noi Il Diluvio, è uscito a ottobre 2023. È stato finalista del New Sounds of Acoustic Music (Cremona, 2018 e 2021) e del Premio Arte d’Amore (Verona, 2024). Gli piace esibirsi voce e chitarra, fondare collettivi con gli amici, prendere spunto dalla letteratura e tradurre Dylan in italiano. Attenzione: si arrabbia se lo chiamano cantautore indie.

I suoi live sono “Intimi, voce e chitarra, tendenzialmente solo inediti (cover occasionali solo in caso di set lunghi)





TOM ARMATI

TOM ARMATI
TOM ARMATI
TOM ARMATI
TOM ARMATI
TOM ARMATI
TOM ARMATI
TOM ARMATI
TOM ARMATI




La prima volta che tocca una chitarra, rompe subito una corda e con le restanti cinque compone la sua prima canzone. Da allora TOM ARMATI non ha mai smesso di scrivere musica e parole. Nel maggio del 2015 pubblica il suo primo disco ufficiale “Nei migliori negozi di dischi”: una manciata di canzoni pop che attingono con ironia pungente e disinvolta ai paradossi della vita quotidiana. Sono brani che fanno sorridere, ma sotto sotto anche riflettere. Dal vivo, Tom Armati si accompagna generalmente con la sua band con cui negli ultimi anni ha calcato i palchi dei principali locali di Roma, arrivando anche all’estero con alcune date in Belgio. Nel 2018 entra tra i 68 finalisti di Sanremo Giovani con il suo brano no-sense “Sa Sa Prova”. Nel luglio 2019 è semifinalista al Premio Lunezia ad Aulla. Nel 2021 esce il nuovo singolo “Tutto Sbagliato” che anticipa il secondo disco e il cui videoclip d’animazione, realizzato dall’artista spagnolo Max Rampone, è tra i finalisti del Premio Italiano Videoclip Indipendente del Mei. A marzo 2022 esce il suo secondo disco “Tommasochista”, distribuito da Artist First, e pochi mesi dopo il suo singolo estivo “Pedalò”. A febbraio 2023 partecipa a Sanremo, con il brano “Luigi, ho sognato che morivi”, alle finali del Premio Pigro dedicato a Ivan Graziani.

I miei live sono sempre diversi uno dall’altro. Sul palco ogni volta c’è una formazione diversa e questo dà un sapore nuovo alla performance a volte più intima, a volte più caciarona. La sostanza la fanno le mie canzoni che sono ironiche ma che hanno sotto un significato. Il pubblico generalmente ride ma si porta a casa anche qualche messaggio. E poi in qualche punto viene anche chiamato a cantare e essere parte integrante dello show





GUIDOBALDI

GUIDOBALDI
GUIDOBALDI
guidobaldi
GUIDOBALDI




Matteo Guidobaldi, in arte GUIDOBALDI, è un cantautore romano, classe 1994. Ha fatto il suo esordio nel 2018 pubblicando, con Sbaglio Dischi, i singoli “Cartolina Portuense” e “Lungotevere”. Nel 2021 è uscito il suo primo LP “Scusate il ritardo”, prodotto da Marco Proietti e distribuito da Believe, seguito, a novembre, dal singolo “Dire mi manchi”, con cui ha vinto il contest LazioSound 2023 per la categoria “Songwriting Heroes”. Grazie a questo premio, ad agosto, con la sua band, è salito sul prestigioso palco dello Sziget Festival di Budapest. Il suo sound è un incontro tra la musica leggera italiana e il britpop. Ama esibirsi dal vivo e negli anni ha avuto l’opportunità di aprire i concerti di artisti della scena indipendente italiana quali Eugenio In Via Di Gioia, Margherita Vicario e Avincola. Attualmente è al lavoro al suo nuovo disco.

Come sono i live di GUIDOBALDI

Offro due tipi di live a seconda delle esigenze e dal cachet: il live acustico (da solo o in duo) è molto coinvolgente e intimo allo stesso tempo, spesso il pubblico è tirato in ballo per aiutare la riuscita del tutto con cori o battendo le mani; mentre quello in elettrico è concepito come un concerto di una rock band quindi grande coinvolgimento, molto movimento sia sopra sia sotto al palco.





PICCOLI BIGFOOT



PICCOLI BIGFOOT è un cantautore mutante folk punk. Dal 2019 comincia l’attività live, chitarra voce, suonando in apertura a band come Tre Allegri Ragazzi Morti, Giorgio Canali, Le Madri degli Orfani ecc.. e suonando un po’ ovunque. Nel giugno 2021 esce “Tra Bergamo ed il Far West” il suo primo disco che lo porta in giro per l’Italia con la fantastica Bigfoot Band. Nel 2024 uscirà il suo secondo disco sempre in compagnia della mitica band.

I live di Piccoli Bigfoot sono come le onde del mare, un’ alternanza di profondità e travolgente voglia di fare festa





FEDERICO PUGLIELLI

FEDERICO PUGLIELLI
FEDERICO PUGLIELLI
FEDERICO PUGLIELLI



FEDERICO PUGLIELLI ha tracciato la sua strada musicale come chitarrista e fondatore del gruppo pop-rock marchigiano HAWKESI. L’EP ROUTE 27 dell’anno scorso è stato accolto con calore dal suo pubblico, e ora Federico si prepara a lanciare il singolo inedito THE LIGHT IS GONNA SET YOU FREE. Questo brano promette di essere un inno di speranza e liberazione, anticipando un nuovo EP che esplorerà nuovi territori musicali.

Con la sua voce soulful mescolata a sonorità rock e la voglia di trasmettere emozioni soprattutto nelle performance dal vivo, FEDERICO PUGLIELLI sta guadagnando un seguito appassionato nella scena musicale. Attraverso le sue canzoni, si fa strada con modestia, con il desiderio sincero di condividere la sua passione e connettersi con gli ascoltatori.

FEDERICO PUGLIELLI nel 2021 con gli HAWKESI ha pubblicato l’omonimo EP, formato da tutti i singoli usciti nel biennio 20-21. È seguito un tour che ha coinvolto diverse città delle Marche, come Ascoli, Fermo, Macerata, Fano ma anche Bologna e Roma (Largo Venue). Nella prima parte del 2023 con Route 27, la promozione, tutta rigorosamente acustica, si è spostata sul litorale tra Senigallia e Rimini.

Sono da menzionare anche le molte collaborazioni con artisti marchigiani, tra cui Zoni, Elettra Benedetto (di cui ha prodotto il singolo di esordio), Mauro Cesaretti, Caput Mundi.





JIM MANNEZ



JIM MANNEZ, al secolo Andrea Manenti, è un musicista della bergamasca in attività da circa un ventennio. Iniziata la carriera da punk con gli OGM, cresce nell’ambito alternative della provincia fra Rats in Cage, Verlaine in Noise e Sick Flowers fino a raggiungere una certa stabilità artistica con il progetto di più lunga durata (dodici anni o giù di lì) Le Madri degli Orfani, alternando nel frattempo il lavoro come strumentista in Palinka e Ivani. Recentemente ha deciso di dare avvio a una carriera solista di stampo cantautorale.

La poesia del cantautorato acustico unita alla follia e alla rabbia del punk. Una chitarra acustica, una voce, tanta voglia





JACKTEA



JACKTEA è Giacomo Toschi, cantautore romagnolo classe 1993. laureato con lode in sassofono classico presso il conservatorio “B. Maderna” di Cesena, come strumentista ho suonato in diverse formazioni di musica originale (EQU, Corner in bloom) e ho collaborato con compagnie teatrali per scrittura ed esecuzione di musiche per gli spettacoli. Con il gruppo EQU ho suonato in diversi locali della romagna e non solo, collaborato con l’attore Ivano Marescotti e registrato un programma per la radio della Svizzera Italiana (RSI) a Lugano. Fuori dalla Romagna ho suonato, sempre con EQU a Monza, al CPM e al Garage Moulinski di Milano. Come cantautore sono in attività dal 2020 e ho suonato in diversi locali della romagna. il 27 ottobre scorso è uscito il mio primo disco autoprodotto “Curiel 45” del quale ho curato sia i testi che gli arrangiamenti.

Nei miei live porto in giro i brani da me scritti sia in formazione full band (chitarra, basso batteria, voce e tastiera), che in duo o anche da solo in piano e voce, alternando momenti più animati con atmosfere rock e funky a momenti più intimi e introspettivi.





BRIGATE ROCK



Sono un cantautore, il mio repertorio si avvale di inediti stile American Folk Rock e cover da Cash a Springsteen. Ho suonato in molti locali sia in Italia che in Europa. Le ultime esibizioni sono state a Londra, Bruxelles, Innsbruck e in numerose piazze d’Italia come Street Rocker. I miei live sono in stile American Songwriter. Accompagnato da chitarra e loop station.





VALERIO SANZOTTA



VALERIO SANZOTTA è un cantautore e filologo romano, che vive tra Roma e Innsbruck: è ricercatore di latino moderno presso l’Università di Innsbruck e docente a contratto di filologia italiana presso la
“Sapienza” Università di Roma.

Nel 2018 ha pubblicato con VREC/Davverocomunicazione il suo secondo lavoro “Prometeo Liberato” a 10 anni esatti dalla sua partecipazione a Sanremo 2008 con brano Novecento (EMI music) che dava anche il titolo al suo disco d’esordio. Nel 2020 è uscito il suo terzo album, dal titolo Naked (oltre lo specchio), anticipato dal singolo It’s Sunday in this mirror, realizzato con Diana Tejera in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Naked vede anche la partecipazione straordinaria di Giulio Casale, alla cui voce è affidata la lettura di una poesia a conclusione dell’album. I tre lavori di Valerio, e in particolare i due più recenti, contano numerosissime recensioni sulle riviste specializzate, cartacee e sul web, così come moltissime sono le interviste che Valerio ha realizzato nel corso degli ultimi anni (tutte reperibili sui canali social dell’artista). L’artista si esibisce regolarmente da solo o in quartetto, composto da Valerio stesso e da Fernando Pantini alle chitarre, da Fabrizio Fratepietro alla batteria e da Pietro Casadei al basso. Il suo quarto album è in uscita per il 2024 con la produzione di Marco Olivotto.

Oltre all’attività di musicista, Valerio ha pubblicato, alla fine del 2021, una raccolta poetica dal titolo Infinito sereno autunnale, apparsa sulla prestigiosa rivista PioggiaObliqua.